Una “Food Policy” per Milano

9 febbraio 2015

ambiente

L'Expo delle Idee, l'evento organizzato il 7 febbraio all'Hangar Bicocca di Milano dal Ministero delle Politiche Agricole per discutere dei temi che saranno al centro della prossima Esposizione Universale, ha dato spazio anche alla presentazione della Food Policy per Milano, il patto sottoscritto a luglio 2014 da Fondazione Cariplo e Comune di Milano con l'obiettivo di rendere più sostenibile ed equa la città partendo dai temi legati all’alimentazione.

La Food Policy sarà uno strumento innovativo per mettere a sistema le politiche che incrociano le tematiche del cibo da diversi punti di vista: territorio, welfare, educazione, ambiente, benessere, relazioni internazionali. Alla base troviamo un modello, quello delle Food Policies nate negli Stati Uniti e poi diffuse nel Nord America e nel Nord dell'Europa, messe a punto per migliorare gli aspetti della gestione sul ciclo alimentare - la coltivazione del cibo, la sua distribuzione e consumo - con tutte le attività che lo influenzano.

Nella realizzazione della Food Policy, Fondazione Cariplo non offrirà semplicemente un sostegno economico, ma si porrà a tutti gli effetti come un partner del Comune, favorendo il coinvolgimento della società civile nella definizione delle priorità politiche e candidandosi a partecipare attivamente alla relativa implementazione.

La Fondazione Cariplo, inoltre, lavora da diversi anni nell'ambito del cibo e dell'agroalimentare con diverse iniziative. Innanzitutto il progetto Ager, lanciato nel 2010 attraverso un partenariato di 13 Fondazioni di origine bancaria per supportare la ricerca nei settori cerealicolo (frumento duro e riso), ortofrutticolo (melo, pero, IV gamma),vitivinicolo e zootecnico (suino). Il progetto ha assegnato oltre 25 milioni di euro a 16 progetti, che coinvolgono oltre 46 tra università e centri di ricerca su tutto il territorio nazionale. Ager proseguirà dalla primavera del 2015 con 7 milioni di euro messi a disposizione da 9 Fondazioni italiane che credono fortemente nel sostegno alla ricerca quale motore per lo sviluppo del settore agroalimentare italiano.

C’è poi la collaborazione con la Fondazione Agropolis, con la quale la Fondazione Cariplo ha promosso due bandi per progetti di ricerca sui cereali, con l’obiettivo di migliorare la produzione cerealicola, salvaguardando le risorse ambientali e umane, in un’ottica di agricoltura sostenibile. Con queste iniziative abbiamo assegnato 4 milioni di euro a 8 progetti su riso, miglio perlato, mais, sorgo e grano e coinvolto 43 istituti di ricerca, tra centri italiani, francesi e di paesi in via di sviluppo.  

Sul piano internazionale, inoltre, Cariplo sta lavorando con altre Fondazioni europee al lancio entro la fine dell'Expo di una nuova iniziativa a sostegno del sistema agroalimentare dell’area mediterranea.

Da non dimenticare, infine, l’impegno della Fondazione a favore dell’agricoltura periurbana e i progetti legati al Parco Agricolo Sud Milano, così come il nostro fondamentale sostegno alla cooperazione internazionale che tocca inevitabilmente i temi della sicurezza e salubrità del cibo, nonché quello della sovranità alimentare.

 

Link: http://www.fondazionecariplo.it/it/news/ricerca/expo-delle-idee-presentata-la-food-policy.html

 

tag: Fondazione Cariplo alimentazione cereali ricerca territorio