Le Valli del Mincio: un progetto di tutela degli habitat

26 novembre 2014

ambiente

Candidato nello scorso giugno al bando ambientale “connettività ecologica” della Fondazione Cariplo il progetto “Dalla terra al fiume, interventi di valorizzazione delle risorse e delle potenzialità del corridoio ecologico del fiume Mincio in prossimità di Mantova”  ha ottenuto qualche giorno fa 500mila euro di sostegno, che si sommano ai 400mila che il parco aveva ottenuto dalla Regione. L'iniziativa è destinata ad avviare interventi che potenziano o sviluppano o uniscono fra loro le isole di natura delle Valli del Mincio, dei laghi di Mantova, dell’ex lago Paiolo (ora Trincerone), del Migliaretto e della Vallazza.“Il cda della Fondazione – ha comunicato il consigliere Cariplo Mario Anghinoni – ha deliberato lunedì un contributo di 500mila euro per questo progetto in cui crede e per il quale si metteranno in campo azioni utili a contrastare i dissesti provocati dall’uomo”.


Il progetto "Dalla terra al fiume"

Da Rivalta sul Mincio a Pietole, il progetto sviluppa la funzione di polmone verde di flora e fauna compreso tra due riserve naturali e il capoluogo andando così a porre le basi per il rafforzamento delle connessioni fluviali acquatiche e al ripristino di quelle terrestri in prossimità alla città di Mantova. Dalla terra al fiume, appunto. Per tre quarti gli interventi si svolgeranno nelle Valli del Mincio, l’habitat sul quale il Parco sta facendo convergere sforzi e finanziamenti. L’importo del progetto è di 900mila euro lordi: il 60% viene erogato dalla Fondazione Cariplo mentre il 36,66% è cofinanziato dal Parco del Mincio (tramite fondi ottenuti dalla Regione Lombardia) che è capofila del progetto e il resto è ripartito in misura dello 0.56% fra sei partner (Provincia di Mantova, AIPO, Comuni di Mantova, Curtatone, Rodigo e Porto Mantovano). Il progetto vede coinvolto anche un privato che mette disposizione terreni di sua proprietà e ha ottenuto il sostegno di numerose realtà associative del territorio: Arcipesca. FIPSAS, Pro Loco di Rivalta e di Curtatone, associazioni Amici della Vallazza, Per il Parco, Koinè, compagnie di navigazione (Andes, Motonavi Andes Negrini, Barcaioli del Mincio, Insolito Mincio, Navigazione Mincio) e Rugby Mantova. Le azioni previste sono divise in due macroaree: le Valli del Mincio e le aree a sud di Mantova. Le azioni previste nella Riserve Naturale della Valli del Mincio mirano  a restituire  ossigeno e vitalità idrica al reticolo minore del Mincio in aree dove oggi l’acqua è quasi scomparsa. Sono azioni che il Parco sta avviando e per le quali ha chiesto accesso ai fondi che la Regione metteva a disposizione dei Parchi per EXPO. Con i fondi Cariplo se ne aggiungono, sempre nelle Valli, altri che mirano al miglioramento degli habitat riproduttivi di pesci e anfibi ma ulteriori azioni riguardano i territori del Trincerone e Migliaretto. Per approfondire: www.parcodelmincio.it

 

da "Fondazione Cariplo"

 

 

tag: Fondazione Cariplo Mincio habitat fiume