“Illuminazioni” 36° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro

25 luglio 2018

arte e cultura

La Fondazione di Venezia, in accordo con la Fondazione di Comunità Santo Stefano Onlus di Portogruaro, ha deciso di investire importanti risorse su progetti specifici per lo sviluppo delle eccellenze del territorio del Veneto orientale. Tra le più recenti c’è “Illuminazioni - 36° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, promosso da oltre trent’anni dalla Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro. La rassegna – in programma dal 21 agosto al 14 settembre – prevede appuntamenti in diversi comuni, da Concordia Sagittaria a San Donà di Piave, con l’obiettivo di contribuire attraverso la musica alla crescita e all’arricchimento della comunità. Con la direzione artistica del Maestro Enrico Bronzi, il Festival ha un motivo di fascino ulteriore, dato dal desiderio di comprendere come la musica, attraverso alcune delle sue espressioni più visionarie e originali, sappia trasformare le note e le armonie in uno strumento per allargare il nostro sguardo, andando oltre ciò che il nostro pensiero razionale ci permette semplicemente di sentire.

L’inaugurazione è in programma martedì 21 agosto, alle ore 21, al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro con “Continente Prokof'ev”, una serata dedicata al grande compositore russo. Sul palco l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza (che sta sviluppando un progetto unico che coinvolge 40 musicisti under 30 selezionati tra i migliori dei conservatori italiani) insieme a Enrico Bronzi, violoncello solista e direttore.

Tra i concerti del "Festival Metropolitano" immancabile venerdì 24 agosto, alle ore 21,15, a Bibione nella Chiesa Santa Maria Assunta, quello del Basiani Ensemble, ensemble Folkloristico del Patriarcato Georgiano al quale nel 2013 è stato conferito il prestigioso titolo di Ensemble Statale di Canto Popolare Georgiano. L’organico presenterà al pubblico l'antichissima tradizione musicale del paese caucasico, tra le più antiche forme di polifonia del mondo. Il valore prezioso della tradizione georgiana è testimoniato anche dal riconoscimento dall’Unesco, che nel 2001 l’ha inserita nell'elenco dei rari patrimoni universali della cultura immateriale.

Tra gli artisti di levatura internazionale che arriveranno a Portogruaro: Angelika Kirchschlager tra le più grandi liederiste di oggi (22 agosto), Toby Spence (27 agosto), Gianluca Cascioli (1 settembre), il Duo Gansch & Breinschmid per un jazz mixato a brani di “sapore alpino”, canzoni viennesi e composizioni originali (2 settembre), il Trio di Parma (5 settembre), Alessandro Taverna (8 settembre). Chiude il Festival, venerdì 14 settembre, Francesca Dego, tra le migliori violiniste italiane in grado di esprimere l’anima dai suoi preziosi Ruggeri del 1697 e Guarnieri del 1743, che si esibirà con l’Orchestra della Toscana, diretti da Enrico Bronzi.

Il programma completo è sul sito www.festivalportogruaro.it

tag: Fondazione Cr Venezia festival progetti territorio musica concerti