Un dono alla Fondazione di Fossano in memoria di chi diresse la cassa

4 luglio 2018

welfare

Una casa a tre piani, di ampie dimensioni, sita in pieno centro storico, è stata donata alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano da Massimo Squarotti, figlio di Giovanni Squarotti, per oltre quaranta anni direttore della Cassa di Risparmio, e di Quirina Gamba, alla cui famiglia l’abitazione di Via Ancina era appartenuta. Quest’atto di liberalità è in ricordo delle due famiglie, con la certezza, afferma Squarotti, che «la Fondazione saprà farne buon uso nel rispetto della loro memoria».

Il presidente della Fondazione Gianfranco Mondino ha espresso «grande soddisfazione per il munifico gesto di Squarotti, non solo per la disponibilità dell’edificio, ma anche per il suo significato etico. Egli, infatti, onora la memoria dei genitori beneficando un’Istituzione fossanese per la quale il padre ha dedicato la vita di lavoro. Ho avuto l’onore di conoscere personalmente il dottor Squarotti, gentiluomo e direttore della Cassa – afferma Mondino –. L’ha fatta crescere e, unitamente allo storico presidente Giovenale Miglio, ha costruito le fondamenta per la sua attuale solidità patrimoniale ed efficienza. Ancora oggi imprenditori fossanesi lo citano come direttore illuminato che ha compreso i loro progetti finanziandoli e ponendo le basi per lo sviluppo delle loro aziende». Nella foto Massimo Squarotti con la moglie Margherita Lamberti e Gianfranco Mondino innanzi alla casa donata.


"Fondazioni" maggio-giugno 2018

tag: Fondazione Cr Fossano casa donazione abitazione