Laboratori all’avanguardia per le scuole modenesi

30 gennaio 2018

istruzione

La Fondazione Cassa di Risparmio di Modena ha recentemente stanziato oltre 260mila euro per cinque scuole della città, al fine di realizzare nuovi laboratori e dotarli di strumenti didattici all’avanguardia. Le scuole coinvolte sono due primarie, Gramsci e Cittadella, e tre secondarie di secondo grado, il liceo Muratori-San Carlo, l’Istituto Selmi e l’istituto Corni. Nella scuola primaria Cittadella di via del Carso sarà allestito un nuovo spazio destinato a ospitare un’aula digitale, dove i bambini potranno svolgere anche attività di robotica e tinkering (metodo educativo basato sulla manualità). Nella Gramsci è prevista la trasformazione dell’attuale laboratorio d’inglese in laboratorio linguistico multifunzionale, destinato a diventare anche uno spazio per attività di coding (programmazione informatica). Il Liceo Muratori San Carlo allestirà un nuovo laboratorio linguistico in uno spazio da ristrutturare nella sede centrale di via Cittadella. Per l’Istituto Selmi è prevista invece la riorganizzazione di due spazi per l’allestimento di un nuovo laboratorio di microbiologia. Per quanto riguarda infine l’istituto professionale Fermo Corni il progetto prevede la ristrutturazione e il potenziamento del laboratorio meccanico e del laboratorio di saldatura.

«È un segno della costante attenzione prestata dalla Fondazione al mondo della scuola e al settore della formazione giovanile – commenta il presidente Paolo Cavicchioli –. Il nostro obiettivo è fornire ai giovani strumenti per essere accolti nella società e nel mondo del lavoro, diventandone parte integrante e attiva».

 

 

Link: www.fondazione-crmo.it

tag: Fondazione Cr Modena laboratori stanziamenti contributi scuole allestimenti