L’Emporio salva dalla crisi

1 settembre 2014

welfare

In Abruzzo la provincia di Teramo è quella che in termini di chiusura di aziende, cassa integrazione e disoccupazione sta risentendo maggiormente degli effetti negativi della crisi economica. Tutto questo sta avendo ovvie ricadute negative sulla situazione socio-economica delle famiglie. La Caritas di Teramo ha visto crescere esponenzialmente il numero delle persone che chiedono aiuto e sempre di più si tratta di uomini e donne che hanno perso il lavoro o che, con un’occupazione precaria, non arrivano a provvedere alle esigenze famigliari ogni mese. Persone normali che, fino a qualche tempo fa conducevano una vita dignitosa e che adesso si trovano a dover chiedere aiuto. Per venire loro incontro – grazie al sostegno della Fondazione Tercas – è nato l’Emporio della Solidarietà: un luogo dove le famiglie e i singoli che si trovano in temporanea difficoltà possono fare la spesa senza soldi, utilizzando una card magnetica rilasciata dalla Caritas. La card consente di prelevare liberamente beni di prima necessità: generi alimentari, indumenti, farmaci da banco e materiale scolastico.  

da “Fondazioni” settembre-ottobre 2014

tag: Fondazione Cr Teramo famiglie disoccupazione cassa integrazione card magnetica