Mobilità elettrica a Cuneo

19 maggio 2017

ambiente

Da sempre attenta alle tematiche ambientali e del risparmio energetico (con il suo bando AmbientEnergia ha erogato quasi 7 milioni di euro per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici), da oggi la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo rilancia, puntando sulla mobilità elettrica. Per la sua particolare composizione (250 comuni, dei quali solo 10 con più di 10mila abitanti e nessuno sopra i 100mila) il territorio della provincia di Cuneo risulta poco appetibile per gli investitori privati del settore del car sharing elettrico. Per questi motivi, la Fondazione Crc ha deciso di aiutare le pubbliche amministrazioni del cuneese nell’acquisto e nell’installazione di “stazioni di ricarica” per auto elettriche. L’iniziativa, oltre agli evidenti vantaggi ambientali di riduzione dell’inquinamento atmosferico, costituisce un aiuto importante per rinnovare le flotte di veicoli comunali e ridurre i costi di gestione e utilizzo di tali mezzi, spesso arrivati a fine vita. Con 200mila euro la Fondazione Crc ha cofinanziato l’acquisto di 8 autovetture elettriche e l’installazione di 8 colonnine di ricarica veloce in altrettanti comuni. Ma l’operazione non è finita, perché è previsto un forte incentivo all’utilizzo dell’automobile acquistata, attraverso una “gara nella gara” tra i Comuni che si sono aggiudicati le risorse. Quello con l’auto elettrica che avrà percorso più chilometri, a un anno di distanza dalla consegna, riceverà un secondo cofinanziamento per l’acquisto di un nuovo mezzo.
 
"Fondazioni" maggio-giugno 2017

tag: Fondazione Crc ambiente auto elettriche