800mila euro per contrastare il disagio abitativo

4 aprile 2017

welfare

“EmergenzaCasa” è il progetto promosso dalla Fondazione Crc per contrastare il disagio abitativo. Giunto alla sesta edizione, è realizzato in collaborazione con 17 Comuni della provincia di Cuneo, gli Enti gestori dei servizi socio assistenziali e le Caritas dei rispettivi territori.

Per questa edizione, il progetto si articola in 2 misure. La prima per la prevenzione degli sfratti (680mila euro di budget). Le Commissioni locali per l’emergenza abitativa, costituite presso ogni Comune partecipante, assegneranno i fondi direttamente ai proprietari degli alloggi – con 3 possibili tagli: 850, 1.300 e 1.700 euro – previa sottoscrizione dei Patti di solidarietà. Si tratta di accordi che impegnano il proprietario, a fronte di un riconoscimento, a non sfrattare l’inquilino per almeno i 6 mesi successivi alla firma e a ridurre il canone di affitto.

La seconda (100mila euro di budget) per la ristrutturazione di immobili di edilizia sociale di proprietà degli enti costituenti le Commissioni locali o di proprietà dell’Agenzia Territoriale per la Casa Piemonte Sud, che collabora quest’anno per la prima volta all’iniziativa. L’obiettivo è recuperare unità abitative, rendendole tempestivamente disponibili per le famiglie già in lista d’attesa.

Nel corso del 2016, dopo 5 edizioni del progetto EmergenzaCasa, il Centro Studi della Fondazione Crc ha promosso un’analisi sul disagio e l’emergenza abitativa in provincia di Cuneo, finalizzata ad aggiornare il quadro della situazione sul fenomeno e a confrontarsi con i principali interlocutori su priorità e prospettive. La nuova edizione del progetto tiene conto anche delle indicazioni emerse e delle proposte contenute nell’analisi, disponibile sul sito della Fondazione Crc.

 

 

 

Link: www.fondazionecrc.it

 

tag: Fondazione Cr Cuneo progetti disagio abitativo sfratti ristrutturazioni territorio