I neolaureati rinnovano i musei toscani

1 marzo 2017

istruzione

Migliorare le capacità gestionali dei musei toscani e formare giovani manager in campo culturale: è questo il duplice obiettivo del bando “ValoreMuseo. Innovazione e formazione per i musei e i giovani della Toscana”, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Si inserisce in un ampio progetto triennale sviluppato dalla Fondazione (all’interno del suo programma Piccoli Grandi Musei) insieme a GiovaniSì (il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani) e realizzato in collaborazione con Icom Italia e Polo Museale della Toscana, con la consulenza della Fondazione Fitzcarraldo. Tramite bando verranno selezionati 12 musei delle province di Firenze, Arezzo e Grosseto, e 12 giovani laureati under 35 interessati a rafforzare la propria formazione in ambito manageriale. Le persone selezionate in rappresentanza dei musei e i 12 neolaureati seguiranno un programma formativo, dal 3 al 21 aprile. Ai giovani sarà quindi assicurato un periodo di residenza di sei mesi, dal 24 aprile al 27 ottobre, nei musei selezionati (massimo 100 ore mensili), per sviluppare attività e progetti a servizio del museo, secondo gli obiettivi indicati dal bando. Un team di esperti affiancherà i ragazzi per l’attività di coordinamento e di tutoraggio in tutto questo periodo. A fine anno una commissione esaminatrice individuerà i due musei e i due giovani che hanno prodotto il progetto migliore o hanno svolto l’attività più coerente con le finalità del bando e le esigenze del museo. A ciascun museo sarà assegnato un premio in denaro di 10mila euro per un intervento a favore del miglioramento della propria fruizione e a ciascun giovane sarà offerto un viaggio di formazione di tre giorni a Bruxelles (comprensivo del volo di andata e ritorno, pernottamento e costi di iscrizione) nell’ambito delle attività di aggiornamento formativo promosse dall’Encact - European Network of Cultural Administration Training Centres. In ciascuno dei tre anni di sviluppo del bando “Valore Museo” saranno affrontati specifici ambiti formativi. Per il 2017 il tema è il marketing e l’analisi dei pubblici; nel 2018 saranno studiati i linguaggi, i canali e gli strumenti innovativi per la comunicazione; nel 2019 sarà la volta della pianificazione, della gestione finanziaria e della raccolta fondi. Per il 2017 le risorse stanziate dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze ammontano a 150mila euro.

«Questa iniziativa – ha spiegato il direttore generale della Fondazione Cr Firenze Gabriele Gori – apre la nuova stagione dei progetti strategici nel campo della innovazione culturale e costituisce una grande opportunità per numerosi giovani di perfezionare la loro formazione in asset importanti per il nostro territorio qual è il settore museale. È anche l’occasione preziosa per confrontarsi con partner internazionali di eccellenza in questo campo».

"Fondazioni" marzo-aprile 2017

tag: Fondazione Cr Firenze musei