Assistenza e non solo

1 marzo 2017

welfare

Dopo averlo sperimentato con successo negli scorsi anni nel territorio di Gubbio, ora la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia estende ad altri due comuni della provincia (Gualdo Tadino e Castiglione del Lago) il suo progetto “Sostegno alle situazioni di povertà”. L’iniziativa prevede l’erogazione di sostegni economici alle famiglie che non riescono a pagare le utenze domestiche e l’affitto mensile della casa. Il contributo, che non può superare gli 800 euro annuali per ciascun nucleo familiare, viene erogato mensilmente per un periodo di tempo non superiore a tre mesi ed è garantito fino ad esaurimento delle risorse a disposizione. Ma l’obiettivo è andare oltre l’aiuto momentaneo in denaro, attivando altre forme di supporto, come l’erogazione di borse lavoro e voucher, per offrire ai soggetti in difficoltà occupazionale la possibilità di un inserimento lavorativo. Al progetto partecipano le Caritas diocesane, il Centro Servizio per il Volontariato e alcune associazioni. Esso si basa su protocolli d’intesa sottoscritti dalla Fondazione Crpg con i singoli Comuni coinvolti. Dal punto di vista tecnico, per ciascun comune viene istituito un fondo, a cui potranno attingere, presentando la domanda, le famiglie con un reddito Isee fino a 7mila euro. Sarà un’apposita commissione, composta da rappresentati dei soggetti promotori, a stabilire i destinatari e l’entità dei contributi, sulla base di una fase istruttoria condotta dai servizi sociali dei Comuni, i quali, dopo aver analizzato la documentazione presentata da ciascun richiedente, formuleranno la richiesta di contributo. L’ambizione dei Vertici della Fondazione Crpg è, per il futuro, di estendere l’iniziativa anche ad altri centri della provincia.

"Fondazioni" marzo-aprile 2017

tag: Fondazione Cr Perugia crisi famiglie povertà