Due bandi per trasmettere la memoria alle nuove generazioni

21 febbraio 2017

arte e cultura

Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto da diversi anni sostiene progetti legati al tema della memoria, per non perdere testimonianze importanti della nostra storia e con esse una preziosa eredità per le nuove generazioni. Proprio quest’ultime, infatti, sono le migliori interpreti del cambiamento, crescono con il mondo che cambia e sono la risorsa più importante per una società che vuole evolvere e crescere. L’impegno di trasmettere la memoria del passato alle nuove generazioni continua anche nel 2017: lo confermano le ultime delibere del Consiglio di Gestione di Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto con lo stanziamento di 260mila euro complessivi a copertura di due bandi con scadenza il prossimo 10 aprile.

Il primo bando, il cui budget complessivo è di 110mila euro, è dedicato al sostegno di progetti di recupero e valorizzazione della memoria presentati da realtà con sede in provincia di Trento. Le iniziative presentate dovranno ricordare e raccontare temi del passato coinvolgendo diverse generazioni e rivolgendosi in particolare ai giovani, con l’obiettivo di rafforzare l’identità, il senso di appartenenza e la partecipazione attiva alla vita della comunità. I progetti devono prevedere una prima fase di raccolta, di analisi e di conservazione di materiale o documentazione di interesse collettivo ed una seconda fase di diffusione e valorizzazione nei confronti della comunità.

Il secondo bando è rivolto al sostegno di progetti di riordino e valorizzazione archivi presentati da realtà che operano in modo qualificato nel campo del riordino di archivi o si avvalgono della collaborazione di realtà o di archivisti qualificati. Possono dunque essere presentati progetti di riordino, descrizione inventariale, valorizzazione e diffusione della conoscenza su fondi archivistici esistenti non ancora resi fruibili al pubblico, e contenenti informazioni di interesse collettivo riguardanti le comunità, l’economia e le istituzioni trentine. Il bando prevede un budget complessivo di 150mila euro (fino a 30mila euro il contributo per ciascun progetto accolto) e intende sostenere progetti che prevedono due fasi di attività: 1) azioni di conservazione della memoria e delle fonti documentarie; 2) azioni di diffusione per garantire l’accessibilità e valorizzazione su larga scala delle documentazioni, con particolare riguardo alle nuove generazioni.

Le domande dovranno essere presentate, per entrambi i bandi, entro il 10 aprile 2017 tramite la procedura on-line accessibile dal sito www.fondazionecaritro.it. La normativa completa potrà essere scaricata dal sito della Fondazione.


Link: www.fondazionecaritro.it

tag: Fondazione Cr Trento bandi memorie generazioni comunità archivi