Musica a scuola a Ravenna

1 maggio 2013

istruzione

Millecinquecento studenti di tredici diverse scuole, da quelle dell’infanzia alle secondarie, hanno partecipato tra febbraio e marzo al progetto di educazione musicale promosso dalla Cooperativa Sociale Emilia Romagna Concerti di Ravenna, grazie al contributo dela Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Giunta alla sua terza edizione, l’iniziativa “Capire la musica” ha portato 15 musicisti professionisti all’interno degli istituti scolastici, per far conoscere a bambini e ragazzi aspetti diversi della creazione e dell’esecuzione musicale. Successivamente, gli studenti sono stati invitati ad assistere a concerti-lezione, pensati e realizzati espressamente per loro nelle scuole e presso il Teatro Lirico Alighieri di Ravenna. Come già nelle precedenti edizioni, la proposta formativa si è incentrata su alcuni temi specifici: l’uso della voce nella lirica e nella musica leggera; la liuteria, con la partecipazione di Davide Cortesi, liutaio ravennate di fama internazionale; gli ottoni, strumenti che richiedono difficili tecniche di esecuzione ma che si prestano a un repertorio molto vasto, dalla musica cinquecentesca al jazz; la musica etnica, tema che ha riscosso grande successo tra i giovani, con la partecipazione di un gruppo di musicisti che ha portato strumenti provenienti da ogni parte del mondo; infine, in occasione del bicentenario della nascita, non è mancato un approfondimento su Giuseppe Verdi. Per i ragazzi più grandi (da 14 a 24 anni) c’è un’altra iniziativa sostenuta dalla Fondazione del Monte: si chiama “CasaMusica” ed è un progetto dedicato ai giovani musicisti bolognesi realizzato dall’Antoniano di Bologna. CasaMusica offre ogni anno a 10 ragazzi, solisti o band, la possibilità di frequentare corsi e seminari tecnici, di incontrare professionisti del settore e di accedere ogni pomeriggio alla sala prove professionale allestita presso l’Antoniano.

da “Fondazioni” maggio-giugno 2013

tag: Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna musica scuola