Dall’energia di un'unica Terra le idee di tante Persone

7 settembre 2015

welfare

Dal Burkina Faso all’Italia un’integrazione che guarda al futuro c’è e passa dalla Terra. È la Terra, fonte di vita e nutrimento, luogo di scambio e relazione tra Persone, al centro dei 7 incontri dell’iniziativa “Dall’energia di un'unica Terra le idee di tante Persone”, in programma dal 13 settembre al 17 ottobre, in 6 città italiane, da Treviso a Napoli, organizzati da alcune Associazioni di Migranti Burkinabè in Italia e realizzati nell’ambito e con il contributo di Fondazioni for Africa Burkina Faso. Gli eventi sono inseriti nel programma di Ottobre Africano come anteprima del festival.

Da momenti di festa per conoscere e incontrare la tradizione, il cibo e la cultura burkinabè alla formazione sull’agricoltura biologica in Italia e in Africa, il programma di incontri dell’evento nasce da un percorso che Fondazioni for Africa Burkina Faso - iniziativa per il diritto al cibo promossa da 28 fondazioni di origine bancaria associate all’Acri e realizzata in collaborazione con Acra-Ccs, Cisv, Lvia, Mani Tese, Fondazione Slow Food per la Biodiversità e CeSPI - ha intrapreso in Italia con 27 associazioni di migranti burkinabè nella consapevolezza del ruolo fondamentale che i migranti hanno sia sui territori italiani che oggi abitano e vivono sia nella costruzione di uno sviluppo sostenibile e duraturo nei Paesi di origine.

In Italia sono oltre 17mila i migranti dal Burkina Faso distribuiti su tutto lo stivale. Molti di loro, riuniti in associazione, lavorano per favorire l’inserimento dei loro connazionali nel nuovo Paese e per far conoscere sui territori la loro cultura e le loro tradizioni. Molti, inoltre, stanno trasformando la migrazione in occasione per riportare indietro nuovi saperi e competenze e contribuire, attraverso l’avvio di progetti di agricoltura sostenibile, al futuro del loro Paese.

Con le associazioni di migranti burkinabè in Italia Fondazioni for Africa Burkina Faso lavora per rafforzarne la capacità di azione e il ruolo di attore del territorio e di sviluppo.

Dal 2014 a oggi Fondazioni for Africa Burkina Faso ha organizzato con le associazioni di migranti burkinabè provenienti da tutta Italia numerosi momenti di formazione e di scambio di esperienze, competenze e buone pratiche. I temi affrontati sono stati: rafforzamento istituzionale delle associazioni, scrittura e gestione amministrativa di un progetto, organizzazione e comunicazione di un evento sul territorio e attività di raccolta fondi, creazione di un partenariato e lavoro in rete. Per passare dalla teoria alla pratica, le associazioni hanno identificato due ambiti all'interno dei quali hanno concretamente scambiato le proprie buone pratiche, tecniche di coltivazione biologica e ideazione e realizzazione di eventi interculturali, dando vita ad alcuni piccoli progetti sul territorio italiano.

Da questo percorso di formazione, scambio e capitalizzazione di esperienze e competenze intrapreso nell’ambito di Fondazioni for Africa Burkina Faso, prende vita dunque il programma di iniziative “Dall’Energia di un’unica Terra le idee di tante Persone” che le associazioni di migranti hanno ideato e che propongono ai loro concittadini in Italia come occasione di scoperta e conoscenza reciproca, chiave di ogni possibile relazione sana che guarda al futuro.

Il programma parte da Napoli, il 13 settembre, con l’iniziativa “Baoore, Il Granaio” a cura dell’associazione Song Taaba e dell’Associazione Donne Burkinabè della Regione Campania: laboratori paralleli di cucina burkinabè e napoletana e concerto del musicista e griot burkinabé Hado Hima & Watinoma. Si prosegue il 19 settembre a Brescia con “Il cibo incontra” a cura dell’associazione ARDBI (Associazione dei Cittadini originari del dipartimento di Boussouma in Italia). Sempre il 19 settembre, a Vicenza, l’associazione Burkinabe' di Vicenza e Province e Manga Est organizzano la “Giornata culturale burkinabè” con al centro la Terra, la musica e il cibo come luogo di incontro e conoscenza. Il 26 settembre, a Treviso, l’associazione UABT organizza “Trait d'union - agricoltura e intercultura”, serata interculturale con musica, balli e cibi tradizionali burkinabé. Il 17 ottobre a Pordenone “L’unione fa la forza” a cura dell’associazione F .V .G . (A.C.B.R.A.F.V.G) che propone un incontro a tavola con piatti tipici burkinabè, balli popolari e mostra-mercato di artigianato africano.

Nel programma di Dall’energia di un’unica Terra le idee di Tante Persone anche alcuni incontri di formazione per i membri delle associazioni di migranti a Treviso e Napoli sull’agricoltura biologica come opportunità di inserimento lavorativo in Italia e occasione per contribuire a un futuro sostenibile nel Paese di origine. A condurre le formazioni è l’associazione di migranti burkinabè Abreer che a Reggio Emilia ha dato vita a un orto biologico in città e l’associazione di migranti e italiani Watinoma che in Burkina Faso porta avanti, insieme a Fondazioni for Africa Burkina Faso, il progetto Bioxtutti.

Link: www.fondazioniforafrica.org

tag: Acri agricoltura migranti lavoro Burkina Faso Africa